sabato 13 settembre 2014

Agg. 1-2-3 (19, 20 e 21 Agosto 2014) - Eruzione Bardarbunga/Holuhraun 2014

In questa pagina sono presenti gli aggiornamenti del 19, 20 e 21 Agosto 2014, riguardanti gli eventi vulcanici che stanno interessando il vulcano Islandese Bardarbunga ed il campo lavico dell'Holuhraun.

Gli aggiornamenti sono in ordine di pubblicazione (In alto gli aggiornamenti più recenti, in basso gli aggiornamenti più vecchi).

N.B: La situazione è variata sostanzialmente nei giorni successivi alla pubblicazione di questi aggiornamenti. Gli aggiornamenti più recenti sono disponibili a questa pagina:

L'elenco degli aggiornamenti, i grafici di monitoraggio in realtime, le webcam e le informazioni generali possono essere trovate a questo link:
SPECIALE ERUZIONE BARDARBUNGA/HOLUHRAUN 2014





Aggiornamento 3 del 21 Agosto 2014


Epicentri attività sismica dal 16 Agosto al 21 Agosto (23:00 ITA). In rosso scosse di M3+. In verde scosse di M4+
Grafici attività sismica aggiornati alle 23:00 ITA del 21 Agosto 2014



Non vi sono segni di eruzione imminente, ma l'attività sismica continua senza diminuzioni.

21 agosto 2014, 19:00 ITA - Rapporto sullo stato del Vulcano (Icelandic Met Office)

Valutazione complessiva dallo stato dal report giornaliero a cura dell'Istituto di Meteorologia Islandese e dell'Università d'Islanda, Istituto di Scienze della Terra: Link qui (in inglese)

Non ci sono misure che suggeriscono che un'eruzione è imminente. Eventi di intrusione precedenti in Islanda sono durati per diversi giorni o settimane, spesso non causando un'eruzione. Tuttavia un'eruzione del Bardarbunga non può attualmente essere esclusa. Sono quindi necessari intensi sforzi di monitoraggio e di preparazione, poichè il monitoraggio e la valutazione continua sono necessari nel caso in cui si verificasse un'eruzione vulcanica. Sono stati valutati i pericoli di un'eruzione vulcanica, tra cui un Jökulhlaup  e la dispersione di cenere vulcanica. Stazioni sismiche, GPS ed idrologiche aggiuntive sono state installate nella regione del Bardarbunga. Allo stesso modo, radar mobili in grado di monitorare la dispersione di cenere sono stati spostati nella regione. Il codice d'allerta per l'aviazione rimane "arancione", ciò significa che il vulcano sta esibendo livelli di maggiore agitazione.

21 agosto 2014, 17:00 ITA (Icelandic Met Office)

Oggi, tre terremoti di magnitudo superiore a 3 si sono verificati sul bordo della caldera del Bardarbunga (M 3.7 alle 10:29, M 4.0 alle 10:58 e M 3.4 alle 13:02). Questi terremoti sono stati registrati a profondità comprese tra i 2  ed i 5 km. Essi sono interpretati come possibili regolazioni della caldera a causa di cambiamento della pressione del magma. Non vengono considerati i precursori di un'eruzione imminente.

21 agosto 2014, 14:00 ITA - Note dal meeting degli scienziati (Icelandic Met Office)


  • Nessun segno di diminuzione attività intorno al Bardarbunga
  • Una intrusione di magma, lunga 25 km, si è formata sotto il ghiacciaio Dyngjujökull, ad una profondità di 5-10 km
  • Il velivolo TF-SIF, della Guardia Costiera Islandese è ora disponibile per gli scienziati
  • Il colore d'allerta per l'aviazione è ancora arancione

L'attività sismica sul Bardarbunga, iniziata il 16 agosto, mostra un'attività costante e non ci sono segni di diminuzione. Misure di deformazione, GPS, indicano che un'intrusione di 25 km di lunghezza si sta formando sotto il ghiacciaio Dyngjujökull. Le scosse sismiche supportano la conclusione che il magma è ancora a 5-10 km di profondità. Non ci sono segni di migrazione verso l'alto dell'attività.

L'interpretazione dei dati più recenti suggeriscono che l'intrusione si sta espandendo alla sua estremità nord-orientale, mentre la sua lunghezza è aumentata solo un po' nelle ultime 24 ore.

Nella caldera del Bárdarbunga, dove tutto è cominciato, i terremoti si verificano ancora; probabilmente a causa di un lieve cedimento a causa del flusso verso l'esterno del magma dalla camera di magma sotto la caldera.

La rete di misura nel settore è stata migliorata; solo ora i tecnici del Met Office Islandese, in collaborazione con l'Istituto di Scienze della Terra e con istituti di ricerca stranieri stanno montando apparecchiature aggiuntive sul ghiacciaio e al suo margine. Già molti dispositivi che sono stati impiantati negli ultimi anni nell'ambito del progetto internazionale FutureVolc sono in esecuzione e forniscono informazioni importanti che sono state utili nel monitoraggio e nell'analisi di questi eventi.

Ieri, un volo di ricognizione è stato effettuato su tutta l'area con la Guardia Costiera Islandese. Il velivolo TF-SIF , ora dedicato a questi eventi, è specializzato con attrezzature di bordo per il monitoraggio dei cambiamenti nella superficie della calotta di ghiaccio e per il monitoraggio delle inondazioni. Nessun segno di cambiamento è stato rilevato nel corso di questo volo. Con l'accesso aperto a questo aereo, che è stato ritirato dai suoi compiti attuali nel Mediterraneo, gli scienziati sono ora in una posizione migliore per monitorare la possibile attività vulcanica e le inondazioni. (Vedi Aggiornamento delle 12:30 del 20 Agosto 2014)



16:00: La scossa più forte dello sciame sismico, finora, ha raggiunto M4.5, il 18 Agosto 2014, ed ha interessato il cluster a nord-est della caldera.  Dalla giornata di ieri, l'attività sismica ha interessato l'area centrale del Vulcano, ma è nella giornata di oggi che una scossa di Magnitudo 4 ha interessato l'area, ad una profondità di circa 3km. Numerose scosse di Magnitudo superiore a 3 sono registrate in questi minuti. 

Scosse dall'inizio dello sciame sismico. In rosso scosse di M3+. In verde scosse di M4+. In rosso i tre clusters principali.


00:00: Dall'inizio dello sciame sismico, alcune stazioni GPS situate nelle vicinanze del vulcano centrale Bardarbunga hanno mostrato movimenti che indicano la propagazione di magma attraverso la crosta. Durante il periodo tra le 8:00 del 15 Agosto e le 16:00 del 18 Agosto, una stazione GPS sul Dyngjuháls ha mostrato uno spostamento di 5,4 cm verso nord-ovest, ed una stazione GPS vicino al vicino vulcano Grimsvotn ha mostrato uno spostamento di 1,8 cm verso sud.
La mappa mostra la posizione dei terremoti rilevati dalla rete SIL dell' Istituto di Meteorologia Islandese . I movimenti delle stazioni GPS sono mostrate con frecce blu. Le stazioni GPS sono frutto di una collaborazione tra l'Istituto di Scienze della Terra presso l'Università d'Islanda e dell'Istituto di Meteorologia Islandese. Le fratture e fessure eruttive nell'area sono indicati da linee gialle e rosse, rispettivamente. 

Grafici GPS a cura dell'Istituto di Scienze della Terra Islandese ( http://strokkur.raunvis.hi.is/~sigrun/#VATN )
Mappa delle stazioni GPS

----


----


----




----

\\\

Aggiornamento 2 del 20 Agosto 2014 

21:30: Fin dalla mattina, la frequenza e la magnitudo rilasciata dal Vulcano si è dimostrata superiore rispetto al livello della notte. Alle ore 12 UTC è stato registrato un forte picco del tremore registrato dai sismografi.

Il picco del 20 Agosto (evidenziato) è visibile dalle rilevazioni del tremore sismico, dalla stazione sismica più vicina
Dalle ore 10 alle ore 18 la magnitudo momento rilasciata in intervalli di un'ora si è mantenuta livelli vicini a Mw3.0. Nello stesso periodo sono state rilevate 405 scosse, di cui 18 di magnitudo compresa tra 2.0 e 2.9, e due di magnitudo compresa tra 3.0 e 3.2. E' stata raggiunta Mw massima 3.2  alle ore 16:14 ad una profondità di 3.1km. La profondità media è stata di 6Km. Le scosse si sono concentrate sul cluster formatosi ad est della caldera del Bardarbunga.



 





Grafici dell'andamento della sismicità dal 16 al 20 Agosto



12:30: In nottata l'aereo TF-SIF della Guardia Costiera Islandese ha sorvolato il lato Nord-Ovest del Vatnajökull. Sono state scattate nonostante la presenza di nubi sul ghiacciaio, delle fotografie che documentano che non è ancora in atto un eruzione.

L'attività sismica durante la notte si è mantenuta su ritmi sostenuti, con tendenza alla diminuzione della profondità. La magnitudo massima raggiunta è 3.0 a 10.2 km di profondità,


Bardarbunga





Kistufell



Nuove foto aeree scattate nel pomeriggio del 20 Agosto dalla Guardia Costiera Islandese:





\\

Aggiornamento 1 del 19 Agosto 2014 

Dal 16 Agosto 2014 una delle più importanti crisi sismiche che ha interessato il ghiacciaio del Vatnajökull dall'inizio del monitoraggio strumentale, sta interessando il Bardarbunga. L'attività sismica conta oltre 3.200 scosse in tre giorni, con magnitudo massima 4.5. La magnitudo è compresa prevalentemente tra 1 e 17km.

Comunicato della Protezione Civile Islandese (19 Agosto 2014)



Il commissariato di polizia in Húsavík e Seyðisfjörður ha deciso di chiudere ed evacuare la zona nord del Vatnajökull a seguito dell' incremento dell'attività sismica sul Bárðarbunga.

Questa decisione è una misura di sicurezza. Non si può escludere che l'attività sismica in Bárðarbunga possa portare ad una eruzione vulcanica. Non vi è alcun cambiamento nella attività sismica in questo momento e nessun segno di una eruzione e l'esperienza dimostra che l'attività sismica può essere in corso per lungo tempo senza portare ad un'eruzione. Questo è prima di tutto un atto di precauzione dal momento che l'evacuazione della zona è impossibile su un breve preavviso.

Conformemente alla procedura, il commissario nazionale della polizia islandese ha alzato il livello di Protezione Civile a "Stato di allerta". Tutte le strade che portano in zona sono ormai chiuse e le autorità a Husavik e Seyðisfjörður stanno evacuando la zona nord di Vatnajökull.

La Protezione Civile ha dichiarato lo stato di allerta; "Se valutazione della minaccia mostra che pericolo è in aumento, una misura preventiva deve essere presa immediatamente per garantire la sicurezza di coloro che si trovano nella zona. Questo viene fatto attraverso il rafforzamento misure di risposta della zona, e con azioni preventive, quali l'evacuazione e la chiusura l'area in questione. Un aumento della preparazione e degli avvertimenti sono comuni anche in questa fase ".


Alle ore 03:00 sono terminate le operazioni di evacuazione della zona a Nord del vulcano. Questa è una mappa dell'area evacuata per precauzione, rilasciata da una televisione islandese:


1 commento:

  1. Visto il nuovo canale tv Agon Channel? Stanno facendo casting per tantissimi nuovi programmi in partenza: http://www.agonchannel.it/calendario_tour

    RispondiElimina